Month: settembre 2015

Home / 2015 / settembre
Il solco tracciato da Alfredo per la “Rivoluzione cristiana”

Il solco tracciato da Alfredo per la “Rivoluzione cristiana”

Il Movimento politico “Rivoluzione cristiana” si prepara per la prossima Direzione Nazionale, prevista per lo scorso 23 settembre, e rimandata in seguito alla scomparsa del portavoce del Movimento, Alfredo Tarullo. Una scomparsa che, oltre a lasciare vuoto e commozione in tutti coloro che lo conoscevano, ha consolidato la comunione di finalità tra tutti i simpatizzanti. Come dimostrano le parole del Presidente del Movimento, Gianfranco Rotondi, pubblicate in un post sul suo profilo personale Facebook. «Il dolore per la morte di Alfredo - ha detto l’ex-Ministro - ha fatto di Rivoluzione cristiana una comunità. Più che un partito. Era il suo disegno».

Rivoluzione cristiana a Madrid per il Congresso Ppe

Rivoluzione cristiana a Madrid per il Congresso Ppe

Il Movimento politico “Rivoluzione cristiana”, continua la sua evoluzione politica. Dopo il riconoscimento in Italia come unico partito di ispirazione cristiana e naturale erede della Dc, si accredita anche a livello europeo. Il Presidente del Movimento, Gianfranco Rotondi, in un post sul suo profilo personale Facebook, ha annunciato: «Rivoluzione cristiana fa parte del Partito popolare europeo e parteciperà a Madrid al Congresso col suo presidente, Gianfranco Rotondi». Un positivo riconoscimento per il partito recentemente colpito dalla scomparsa del suo portavoce, Alfredo Tarullo.

Pensiero ecumenico

Pensiero ecumenico

Io e Aziz, che ha assistito Alfredo, abbiamo pregato, insieme, sulla sua salma. Io cattolico, lui musulmano. Dio ha più reti di Mediaset e Rai.

Giovedì i funerali di Alfredo Tarullo

Giovedì i funerali di Alfredo Tarullo

Si terranno giovedì 24 settembre, alle ore 14.30, i funerali di Alfredo Tarullo, portavoce di Rivoluzione cristiana e del Presidente, Gianfranco Rotondi. L'ultimo saluto sarà nel Duomo di Avellino. Alfredo Tarullo aveva 46 anni e da due lottava contro un male che non gli aveva impedito di continuare a lavorare allegramente fino all'ultimo minuto di vita. Un'improvvisa complicanza ne ha stroncato la forte fibra. Piu' volte direttore di quotidiani, consigliere di amministrazione della SIAE, portavoce di Rotondi, autore di volumi sulla storia della Dc: la carriera breve ma brillante di Alfredo Tarullo si e' svolta tutta nel segno della ispirazione cristiana della politica. Alfredo Tarullo lascia la moglie e l'unico figlio Raftony di 10 anni. Rotondi accompagnerà Alfredo nel suo ultimo viaggio ad Avellino dove si svolgeranno i funerali.

Condoglianze di Silvio Berlusconi​: addolorato per morte Tarullo

Condoglianze di Silvio Berlusconi​: addolorato per morte Tarullo

"Sono addolorato per la scomparsa di Alfredo Tarullo, un giovane di qualità straordinarie che assieme a Gianfranco Rotondi mi ha affiancato in tutta la mia lunga avventura politica". Lo afferma in una nota il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. "Da direttore del quotidiano Democrazia Cristiana e da dirigente comunicazione del nostro governo - ricorda - ci ha accompagnato con commenti, opinioni e giudizi da me sempre apprezzati. Alla moglie Enza e al piccolo Raftony va il mio abbraccio forte come l'ultimo abbraccio che ci scambiammo a casa mia quando mi raccontò del male contro il quale ha coraggiosamente combattuto. A tutta la comunità di Rivoluzione Cristiana e a Gianfranco Rotondi le mie condoglianze per la perdita incolmabile",

Scomparso Alfredo Tarullo, portavoce di Rotondi

Scomparso Alfredo Tarullo, portavoce di Rotondi

«È morto Alfredo Tarullo, portavoce di Rivoluzione cristiana. Aveva 46 anni e da due anni lottava con coraggio contro la malattia». Ne da' l'annuncio Gianfranco Rotondi, parlamentare e presidente di Rivoluzione cristiana, di cui Tarullo è stato sempre portavoce. Il giornalista lascia la moglie e un bambino di dieci anni.

Ciao Alfredo!

Ciao Alfredo!

A seguito della improvvisa scomparsa di Alfredo Tarullo, nostro capo ufficio stampa, l'Onorevole Rotondi ha annullato gli incontri di partito per partecipare all'Esequie.

Da Salvini, un attacco al Concordato

Da Salvini, un attacco al Concordato

«Da Salvini non viene un attacco a monsignor Galantino ma al Concordato, all'Autonomia della Chiesa e alla laicità dello Stato». Lo dichiara il Presidente del movimento Rivoluzione Cristiana, Gianfranco Rotondi, commentando le ultime dichiarazioni del segretario leghista sulla Cei.

Voto possibile, Rivoluzione cristiana pronta a governare

Voto possibile, Rivoluzione cristiana pronta a governare

Si avvicina l'epilogo parlamentare del voto per la Riforma del Senato. Ancora vive le divisioni all'interno del Partito democratico, tra renziani e bersaniani, sostenitori ed oppositori della Riforma Boschi. Per il Presidente di Rivoluzione cristiana, Gianfranco Rotondi, «se Bersani ci porta al voto, il Pd incorre nella sanzione per cui gli italiani bocciano il partito che provoca le elezioni con le sue beghe. Forza Italia e Rivoluzione Cristiana - ha continuato l'ex-Ministro con un post sul suo profilo personale Facebook - non si disperano per il voto anticipato perché finirebbe come nel 2008, dopo la caduta di Prodi. Insomma, ci tocca tornare a governare».

Classe dirigente Forza Italia ha fallito: Silvio elabori il lutto e riparta

Classe dirigente Forza Italia ha fallito: Silvio elabori il lutto e riparta

Mentre il Partito democratico è diviso tra maggioranza renziana e minoranza bersaniana sulla Riforma del Senato, il Centro-destra si interroga sulla diaspora dei partiti che componevano la coalizione. Da Alfano, Verdini e Fitto, Berlusconi si è trovato prosciugato, nel tempo, di un gran numero di onorevoli e senatori. «Come che finisca il Senato-mercato, bisogna riconoscere che il progetto di classe dirigente di Forza Italia è fallito - ha dichiarato il Presidente di Rivoluzione cristiana, Gianfranco Rotondi - Tutti quelli che sedevano al tavolo delle candidature del Pdl si sono divisi in quattro partiti e tutti contro Berlusconi». Se Silvio non elabora questo lutto e riparte - conclude il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, nonchè ex-Ministro del Governo Berlusconi - non c'è futuro nemmeno per chi a suo rischio e pericolo ha scelto di rimanere al suo fianco».