Terremoto

Home / Posts tagged "Terremoto"
Dal terremoto un richiamo di responsabilità

Dal terremoto un richiamo di responsabilità

Per fatalità, la catastrofe sismica del centro Italia, ha colpito il nostro Paese nel momento in cui il vuoto politico e la crisi economica l’hanno maggiormente indebolito. Ancora una volta, il terremoto ha messo a nudo le carenze nazionali; il geologo Prof. Tozzi ha parlato - senza mezzi termini - di innegabile negligenza dello Stato nella prevenzione di un sisma che, in USA o Giappone, con la medesima intensità, avrebbe provocato solo un gran spavento. In un sistema con una maggiore responsabilità sociale e civile, probabilmente la sciagura sarebbe stata inferiore. Di nuovo, è emersa la diffidenza popolare verso l'autorità centrale. Proprio questi due particolari - la presa di coscienza della responsabilità di tutti e l'ansia di rinascita dei terremotati - pongono però in una luce diversa l'Italia. Talora, eventi straordinari, incalcolabili, sebbene dolorosi e traumatici, rettificano, senza che lo si avverta, il cammino di un uomo o di un Paese. Nelle tragedie più grandi, occorre ritrovare il senso delle proporzioni, ridimensionando anche le vicende della politica. Forse, l'omaggio più bello alle vittime del terremoto sarebbe, oltre che restituirgli una terra più prospera, presentargli anche un'Italia più responsabile. Sono le circostanze ad imporcelo. II Paese deve guardare non solo alle spalle, ma anche avanti con speranza. Una svolta rivoluzionaria che ci renda capaci di civile progresso e di misericordiosa compassione. Una svolta che ci permetta di liberarci dalla corruzione, di salvare l’euro, di riprendere il posto che ci spetta in Europa. di restituire al popolo valori, ideali, gioie e serenità acquisite dal dopoguerra agli albori della Seconda Repubblica, passando per il boom economico degli anni sessanta. Una svolta che veda nuovamente al centro della vita civile lo Stato e non gli interessi economici che sfociano nella macelleria sociale. Nella politica è finito il tempo delle operazioni di chirurgia plastica. Il terremoto del centro Italia è un tragico richiamo di responsabilità che non può andare inascoltato da nessuno.

Giampiero Catone

Bonanni (Rc): «Proposta di Rc per mettere in sicurezza gli edifici delle zone sismiche»

Bonanni (Rc): «Proposta di Rc per mettere in sicurezza gli edifici delle zone sismiche»

«Non si può assistere impassibili ad un'altra tragedia che ha sconvolto una grande parte del nostro Paese». Lo afferma la Coordinatrice Regionale Abruzzo di Rivoluzione cristiana, Annamaria Bonanni, in merito al violento terremoto che ha colpito le regioni del centro Italia, «Rivoluzione Cristiana sta lavorando ad una proposta da presentare alla comunità europea - ha continuato Bonanni -  affinché aggiunga uno specifico programma di interventi strutturali destinato alla messa in sicurezza degli edifici delle zone sismiche. Questa ormai è per l'Italia una priorità, - ha concluso la Coordinatrice regionale di Rc - visti i danni che i terremoti stanno provocando purtroppo ogni anno».

Terremoto. Rotondi: buono casa individuale a cittadini colpiti

Terremoto. Rotondi: buono casa individuale a cittadini colpiti

"Il presidente di Rivoluzione cristiana, Gianfranco Rotondi, era nella sua casa di Pineto degli Abruzzi e ha sentito in diretta il terremoto. Ha subito twittato: non perdete tempo sulla costa, qui non e' successo niente, concentrate soccorsi nelle zone interne". Lo racconta l'ufficio stampa di Rivoluzione cristiana. Per RotondI "ora e' il momento dei soccorsi e della solidarieta' sin d'ora consiglio al presidente Matteo Renzi di non impegnare direttamente il governo in opere eccezionali. Geograficamente l'area del danno e' ridotta e, ai fini di una ricostruzione rapida, il metodo migliore e' fornire un buono casa, che ciascun cittadino colpito utilizzi in proprio, per riparare o ricostruire l'abitazione. È necessario che il governo individui subito una figura dotata di poteri speciali, come fu Zamberletti per l'Irpinia".

Rc vicina alle vittime del terremoto

Rc vicina alle vittime del terremoto

«È un momento di cordoglio, di apprensione e di tristezza, ma anche di volontà di reazione. Rivoluzione cristiana vuole testimoniare la propria personale vicinanza a tutti coloro vittime della forza incontrollabile della natura che ha colpito le terre del centro Italia e si mette a disposizione delle autorità competenti per aiuti e soccorsi». Lo comunica l'Ufficio Stampa di Rivoluzione cristiana